AAE, RACCOLTA FONDI

Normal
0

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

Nell’ultimo anno abbiamo visto triplicare  il numero di animali accolti e anche la tipologia.

Al momento sono in attesa di collocazione e quindi a carico di AAE molti tutti i piccoli roditori (criceti, topolini, ratti, gerbilli, degu, cincillà, ecc) e  i volatili.

Ormai i recuperi di questi animali hanno raggiunto quasi lo stesso livello degli abbandoni delle cavie e dei conigli, e le spese veterinarie e di gestione sono in costante aumento,in quanto sono sempre animali che arrivano in condizioni molto precarie.

Quindi chi volesse darci un piccolo aiuto per sostenere anche questi animali che purtroppo sono sempre messi in secondo piano da tutti, può iscriversi alla nuova sezione dedicata solo a loro. La quota di socio ordinario costa solo 10 euro, e per noi tutti questi 10 euro messi insieme potrebbero fare un pò di differenza.

C.P. Associazione Animali Esotici, Via Lorenzo Crico,164 31050 Vedelago (TV)

Banca di Firenze

ABI 06160 – CAB 13000 – CIN F

C/C 30119

IBAN IT60F0616013000000030119C00

SPECIFICANDO NELLA CAUSALE “Non solo cavie e conigli”.

Grazie a tutti per l’aiuto!!

Francesca

Associazione Animali Esotici Onlus
Sez.Conigli e Cavie
http://www.aaeconigli.it
http://www.aaecavie.it
1° St. Chapter in Europe HRS
http://www.rabbit.org

La denominazione di “Animali Esotici”, che ha derivazione inglese (exotic animals), comprende tutte le specie animali non autoctone, importate in Italia, nonché i cosiddetti “animali da compagnia non convenzionali”, come ad esempio conigli, cavie, criceti e furetti, sempre più diffusi nel nostro paese. Secondo alcuni dati Eurispes del 2004, il coniglio è statisticamente il terzo animale da compagnia più presente nelle case degli italiani. Seguono 1.000.000 di tartarughe d’acqua dolce, 500.000 roditori, 50.000 iguane, 20.000 pappagalli, 10.000 serpenti e circa 500.000 altri animali esotici.

«Solo chi è così folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero».
M.Gandhi