ADOZIONE DEL CUORE, URGENTE: ARES, PASTORE TEDESCO PURISSIMO ABBANDONATO IN CANILE A 11 ANNI

ADOZIONE DEL CUORE, URGENTE:

ARES, PASTORE TEDESCO PURISSIMO ABBANDONATO IN CANILE A 11 ANNI PERCHE’ AFFETTO DA MIELOPATIA DEGENERATIVA.

 HA POCHI MESI DI VITA.

Le foto sono state scattate 2 mesi fa, adesso Ares non riesce più a camminare, fa solo pochi passi, poi cade o si siede.

Quando la paralisi diverrà completa, pochissimi mesi, verrà addormentato in una cella del canile. Non quella che vedete in foto, lì è stato portato solo 1 volta per sgambare appena arrivato, 2 mesi fa, per capire che cosa avesse.
 
Ares era un cane di proprietà, vissuto in famiglia fino ai 10 anni e poi abbandonato perché anziano e malato. Quando è arrivato era così magro che lui, un pastore tedesco, pesava 15 kg, si poteva prendere in braccio… Adesso ne pesa solo 20.

Ha occhi di una tristezza che bucano il cuore Ares.

Lui è cosciente, la mielopatia degenerativa paralizza solo gli arti. Non lasciamolo vedersi sopprimere in una cella del canile.

Basterà un piccolissimo giardinetto, per accompagnarlo nei mesi che gli rimangono. Perché non muoia disperato.
 
MASSIMA DIFFUSIONE- 29/05/2014- LATINA
Ares è un pastore tedesco purissimo di 10-11  anni, arrivato in canile da 2-3 mesi.
E’ arrivato in canile così magro e debilitato che era uno scheletro, dovrebbe pesare 35 kg, ma al suo arrivo ne pesava 15, le volontarie lo prendevano in braccio.
E’ un cane di proprietà, abbandonato perché  anziano e malato,  Ares ha una mielopatia degenerativa.
La sua magrezza è un po’ diminuita, ma anche adesso Ares pesa solo 20 kg, non 30 come dovrebbe essere, resta sempre molto magro.
Per la mielopatia degenerativa Ares è destinato alla paralisi degli arti nel giro di pochissimi  mesi. Già in 2 mesi è molto peggiorato. Appena arrivato lo abbiamo portato nel fazzoletto che vedete in foto,  per vedere se camminava, e lui pochi passi li faceva, sapeva andare al guinzaglio.
Ma Ares non vive qui, vive in un box di cemento di 2 metri per 3,  che condivide con altri cani, dove non può nemmeno muoversi, da cui i cani non escono mai, dalle cui grate non si vede neanche un fazzoletto di verde.
Qui,  per l’immobilità, per la progressione della malattia, gli arti di Ares sono crollati e adesso non riesce più ad andare al guinzaglio perché non riesce più a camminare.
Le foto che vedete sono di 2 mesi fa.  Adesso Ares non ce la fa più a stare in piedi sulle zampe posteriori, si alza e cade. E allora si mette seduto e resta immobile.
Ares è un cane in fase terminale, gli rimangono pochi mesi. E quando la paralisi agli arti sarà completa,  in canile verrà soppresso, in una  piccola cella di cemento, da solo, il luogo in cui  i   padroni a cui ha dedicato  tutta la sua vita e il suo amore lo hanno condannato.
Ma Ares è cosciente, la mielopatia degenerativa paralizza solo gli arti, e ci guarda con occhi di una tristezza che bucano l’anima.
E’ un cane buonissimo, sterilizzato, va d’accordo con le femmine e anche con i maschi, dai volontari si fa coccolare,  quando è arrivato si lasciava prendere in braccio. Si vede che è abituato al contatto con gli altri cani, con gli uomini, e che ne avrebbe bisogno.
E’ scioccato dal canile. Ha vissuto tutta una vita in casa e l’hanno abbandonato in canile proprio nel momento in cui  ha  più bisogno della sua famiglia, perché sta molto male, è agli sgoccioli. Come si può  fare questo ad un cane?  Come si può farlo ad un pastore tedesco purissimo che ci ha amato, accompagnato e protetto per tutta la sua vita?
Non solo l’hanno abbandonato in canile,  ma in questo canile, posto sotto sequestro per inidoneità nella detenzione dei cani. Tre cani, quattro cani  che vivono in box di 2 metri per 3 di cemento, senza mai uscire. Qui vive Ares, senza più muoversi, senza vedere più nulla. E se noi non lo salviamo qui lo sopprimeranno a breve, perché la sua malattia ha un decorso veloce.
Ares è cosciente, ma è alla fine.
Diamogli un supporto emotivo, un po’ di amore. Non condanniamolo  paralizzato a vedersi sopprimere in una cella del canile.
Non ha senso parlare di stallo perché  Ares ha ancora pochi mesi di vita. Basterà un fazzoletto di verde, un giardino minuscolo dove lui possa muoversi quel poco, ma profumare il verde, respirare l’aria, mangiare buone pappe, sentirsi ancora amato.
Così non morirà con la disperazione nel cuore.
Lo porteremo dappertutto con una staffetta.
Tina 3454931295 email    savedog@hotmail.it
Annunci

NESSUNA CHIAMATA! URGENTE! TRUDY 13 ANNI, ABBANDONATA CON PIODERMITE CRONICA E SOLO OTTO DENTI IN BOCCA! DEVE MORIRE IN CANILE?

ADOZIONE URGENTISSIMA

18 Marzo 2013 – Canile Comunale di Velletri (Roma)Piccola piccola, MINI BOXERINA 10 kg di pelle vecchietta e ossicine piegate dall’umidità e dalla denutrizione, senza un pelo su metà del corpo, la pelle piagata e piena di croste, la coda sanguinante, le unghie lunghissime piegate a uncino,  le orecchie spuntate da qualche morso, forse litigando con un altro cane per il cibo; così l’hanno ridotta, povera Trudy. NESSUN VETERINARIO PER LEI, NESSUNA CURA PER FARLA SENTIRE MEGLIO ANZI E’ STATO MEGLIO ABBANDONARLA TENTARE DI FARLA MORIRE DI FAME PER NON AVERE IL MINIMO RIMORSO DI AVERLA SOTTO GLI OCCHI DI VEDERE UN CANE MALATO, SOFFERENTE POI è ARRIVATA UN’ALTRA PUNIZIONE DALLA VITA: IL CANILE, LA RECLUSIONE L’ho guardata mentre mangiava, aveva una fame tremenda, inghiottiva il cibo intero senza masticare, mi sono chiesta il perché e…… quando le ho aperto la bocca ho scoperto che ha SOLO OTTO DENTI, consumati TRUDY SI E’ STUPITA PERCHE’ HO PIANTO, NESSUNO FORSE AVEVA MAI PIANTO PER LEI MA LE MIE LACRIME NON SONO SUFFICIENTI… HA BISOGNO URGENTEMENTE DI UNA CASA PERCHE’ IN CANILE, NONOSTANTE I MAGLIONI E LE COPERTE TRUDY HA FREDDO E QUESTO FREDDO CHE NON PASSA IN NESSUN MODO SENZA IL PELO CHE LA POSSA SCALDARE E I BOX CHE NON SONO RISCALDATI MA APERTI ALL’ARIA CON LA SOLA CUCCIA SOTTO LA TETTOIA PER RIPARARSI DALLA PIOGGIA!!! NESSUN CANE SI MERITA IL CANILE MA UN CANE COSI’ ANZIANO DEVE ANDARE URGENTEMENTE A CASA HA BISOGNO DI UNA CESTA FODERATA DI UNA CALDA COPERTA, DAVANTI AL TERMOSIFONE, DI TEPORE, OLTRE CHE DELL’AMORE DI UNA FAMIGLIA PRIMA CHE MUOIA IN UNA FREDDA GABBIA COME CAPITA A TANTI VECCHIETTI COME LEI TRUDY HA 13 ANNI, DEVE ANDARE A CASA PRIMA CHE IL SUO CUORICINO SMETTA DI BATTERE PER SEMPRE Trudy vive in una gabbia da fine gennaio, ora pesa 12 kg, ha il microchip, è risultata negativa alla leishmania e le analisi del sangue sono buone. E’ affetta da piodermite cronica, le manca il pelo su metà corpo, deve prendere le vitamine e fare i bagni con uno shampoo apposito, cosa che in canile ora non si può fare perchè lo sbalzo di temperatura la farebbe ammalare, dobbiamo aspettare la bella stagione, ma nel frattempo questo ritarda la guarigione di Trudy. Per l’assenza dei denti può mangiare solo cibo umido ed è costretta a stare da sola in box perchè non va d’accordo con gli altri cani, ha subito troppe deprivazioni, vuole essere figlia unica perchè è gelosa di quel poco amore che riusciamo a darle, della sua pappa e della sua coperta, per troppo tempo non le ha avute e ora non le vuole condividere con nessuno. E’ molto affettuosa con le persone ed estremamente bisognosa di amore e di attenzioni. Le croste sul dorso e sulla coda sono guarite, le unghie sono state tagliate, ma tutto questo non può cancellare la sofferenza di Trudy.Per la sua adozione contattare Valentina 389.9681604 adozionivelletri.tina@gmail.com

Valentina – Team Adozioni Tel. 389.9681604
Associazione Veliterna Tutela del Cane – Velletri (Rm)
C.F. 95033820580 – P.IVA 11549491006
Per donazioni IBAN: IT16 O051 0439 491C C001 0522 185http://www.veliternatuteladelcane.it/
Claudia Cirulli
Presidente Associazione Veliterna Tutela del Cane
Velletri (Roma)
Tel. 3387034771 – 3899681604 – 3343655706
C.F. 95033820580 – P.IVA 11549491006
Per donazioni IBAN: IT16 O051 0439 491C C001 0522 185
Sito internet: http://www.veliternatuteladelcane.it/
Profilo Facebook: Canile di Velletri

Milano: stallo per cane malato

Abbiamo contattato una veterinaria specialista in ortodonzia e chirurgia maxillofacciale che potrebbe aiutarlo, ma lei lavora a Milano. Un’ animalista di Incisa ( FI) si è impegnata a sostenere le spese per le cure di Serafino ma non può assolutamente ospitarlo.
Per questo motivo cerchiamo uno stallo, preferibilmente a Milano ma anche su Firenze e dintorni che ci consenta di seguire il cane in tutto l’iter diagnostico e terapeutico.
Serafino potrebbe tornare ad una vita normale!!!! Diamogli una possibilità!!!!
Vi prego di diffondere…
grazie,
Luciana 3771888932

SPAGNA: CHUMBA, VECCHIETTA BISOGNOSA DI ADOZIONE

Link da condividere su facebook twitter google+ e sui blog:

Chumba è una cagnolina anziana di taglia media, molto simpatica e allegra, le piace molto passeggiare, è una dolcissima coccolona ed ama molto anche mangiare, ha patito sicuramente la fame, è arrivata in rifugio magrissima poi è diventata decisamente una buona forchetta, è un cane equilibrato, si relaziona bene con tutti.

Ultimamente i volontari hanno notato che perdeva il pelo a chiazze, l’hanno fatta controllare, Chumba è affetta dalla sindrome di Cushing, deve assumere farmaci ad orari regolari e deve essere tenuta sotto stretto controllo medico, quindi non può certamente rimanere in un box, per essere accudita come merita ha bisogno urgentemente di una casa.