SPAGNA PACO 3 ANNI BRETON. ADOZIONE

Paco, Breton di tre anni, dolcissimo, buono, simpatico, affettuoso, intelligente, un cane davvero speciale, è positivo alla leishmaniosi, ma con valori bassi, è in terapia e sta bene, la patologia è sotto controllo e non impedisce a Paco di condurre una vita normale

Al momento al rifugio Masf di Siviglia, dove le volontarie spagnole si prendono cura di lui
Qualcuno vuole dare a questo piccolo una casa?
Sterilizzato, dotato di chip e passaporto, vaccinato rabbia e penta


Aiuta i nostri cani e gatti con teaming, donandoci un solo euro al mese. Puoi donare anche inserendo il numero di una prepagata, tipo postepay.Maggiori informazioni a questo link:https://www.teaming.net/confidointespagnaonlus
Elisabetta Clementi 

Associazione ConFido In Te Onlus
 
per donazioni
IBAN IT81V0503545820244570536385
Annunci

SPAGNA PACO cucciolone di bracco di 8 mesi ASSOCIAZIONE CONFIDO IN TE SPAGNA ONLUS

Link da condividere su facebook twitter google+ e sui blog:

Paco, otto mesi, cucciolone bellissimo di Bracco, trovato randagio, ora di lui si occupa l’associazione don Galgo
Paco è simpatico, dolcissimo, affettuoso, si relaziona bene con gli altri cani, è compatibile con i gatti
C’è qualcuno per lui?
INFORMAZIONI ED ADOZIONI:
confidointespagna@gmail.com

BETTY 347/5395353

http://confidointespagna.blogspot.it/

pagina facebook: https://www.facebook.com/pages/Confido-in-te-Associazione-no-profit/566756403334887?fref=ts

 

Autorizzo la diffusione degli appelli, senza modifiche al testo, su tutti i canali utili (fb, giornali, siti, ecc…)

 

Donaci il tuo 5×1000, aiuterai i cani.

 

Aiuta i nostri cani e gatti con teaming, donandoci un solo euro al mese. Puoi donare anche inserendo il numero di una prepagata, tipo postepay.

Maggiori informazioni a questo link:

https://www.teaming.net/confidointespagnaonlus

 

PACO, la storia, la sua e la nostra richiesta di aiuto

Ciao a tutti, lui è Paco, arrivato dalla Spagna all’età di 6 mesi,  inserito in famiglia, ha mostrato da subito, problemi comportamentali.

Sono stati  consultati diversi educatori cinofili e veterinari comportamentalisti, tutti hanno dato lo stesso esito.

Paco è un cane fobico, con post traumatico, quasi sicuramente ha subito privazioni sensoriali nei primi mesi di vita, e sicuramente non ha avuto la giusta socializzazione e il corretto imprinting.

Abbiamo trovato una sistemazione, che permettesse a un educatrice di seguirlo settimanalmente

Per rieducarlo e preparalo al futuro inserimento in famiglia.

Ci siamo impegnate fino ad ora, ma le risorse stanno finendo, abbiamo la pensione da pagare, le visite della veterinaria comportamentalista, per Paco è giunto il momento di fare gli esami del sangue, dovrà essere sedato, perché non sopporta la manipolazione da persone estranee, e per non traumatizzarlo ulteriormente, questa è l’unica soluzione.

Siamo arrivati fino a qui, impegno, lavoro e costanza, non sono mancati, e Paco ci ha dato tante soddisfazioni, ma ora abbiamo bisogno di aiuto per pagare le spese future, interrompere ora, significherebbe buttare al vento tutto quanto, e non dare a Paco la possibilità di una vita in famiglia.

Paco non può parlare, ma comunica la sua gratitudine, con i progressi che compie ogni settimana, chiediamo solo di poter continuare questo percorso, AIUTATECI A FARLO.

 

Seguite l’evento su facebook con tutti gli aggiornamenti     http://www.facebook.com/events/411411572268797/?fref=ts

 

Per donazioni  POSTA PAY:
4023600630282046 intestata a Russo Valentina
codice fiscale RSSVNT87L718B019D

Per informazioni 
info.dogs@libero.it
elisabetta.progetto@gmail.com

347/5395353

Elisabetta Clementi 
347/5395353
Associazione no profit conFido in te
per donazioni
IBAN IT81V0503545820244570536385

RINNOVO: PACO, UN CUCCIOLO CHE HA BISOGNO DI AIUTO

Rinnovo per Paco, nessuna richiesta. 😦
Aggiungo anche una nuova foto, sperando che piaccia.

 

Link al gruppo:

Link all’evento:
Paco è solo un cucciolone, ma in 8 mesi si possono conoscere tante cose brutte, cose che ti spingono a provare ansia, a temere gli estranei, a non fidarti di nessuno.
E’ un incrocio pitbull di rara bellezza e d’indole molto dolce.
Però non è un cane per tutti, cerca un adottante che abbia voglia e tempo di fare un percorso con lui, per rieducarlo e aiutarlo a ritrovare quella serenità che ha perso.
Aveva trovato una casa e all’inizio sembrava che tutto andasse per il meglio. Invece, appena lasciato solo, ha iniziato a mostrare ansia da separazione e aggressività nei confronti degli estranei. Ama tanto la sua famiglia, ma teme tutti coloro che non ne fanno parte.
Gl’incontri con educatori e veterinari comportamentalisti hanno evidenziato tutti questo suo problema, ma non hanno escluso la possibilità di recuperare Paco completamente, purché si trovi per lui una persona che conosca la razza e che sia disposta ad affrontare insieme a lui un percorso di crescita.
Non lasciate solo Paco, non condannatelo a crescere in rifugio. Aiutateci a trovargli una famiglia adatta a lui. Paco non può parlare, per cui tocca a noi chiedere aiuto. Dobbiamo essere la sua voce. Siamo solo delle volontarie, donne comuni che hanno preso a cuore la situazione di PACO. Ci stiamo impegnando economicamente in prima persona a mantenerlo in pensione, ma abbiamo bisogno di aiuto per gli esami clinici, la risonanza e i test del sangue, che sono indispensabili, per escludere problemi neurologici o patologie.
Sappiamo benissimo che le urgenze sono sempre tante, rifugi che non hanno più cibo per i loro ospiti, strutture che stanno chiudendo, abbandonando al loro destino gli ospiti, e noi siamo qui a chiedere aiuto per un solo cane. Ma Paco è un cane con cui non possiamo più permetterci di sbagliare. Un altro errore potrebbe significare un’esistenza da recluso per lui che in pochi mesi di vita, ha già vissuto troppe esperienze negative: il trauma dell’abbandono, il viaggio verso una nuova casa, la disperazione per un nuovo allontanamento. A tutto ciò dobbiamo aggiungere quello che può aver vissuto nei primi giorni di vita, lui non ce lo potrà mai raccontare, ma di certo qualcosa che gli è accaduto da piccolissimo ha fatto nascere in lui fobia, terrore, rabbia.
Arrenderci ora, vorrebbe dire condannarlo al canile a vita.
Vi abbiamo riportato i fatti per quelli che sono, e ciò di cui necessita Paco. Abbiamo tralasciato il contorno emotivo, perché non è questo il momento delle lacrime e della disperazione, ora dobbiamo coltivare la fiducia nella possibilità di ridargli una casa, una famiglia.
Qui sotto troverete il numero di poste pay, creata per la raccolta fondi. Ci impegneremo a pubblicare settimanalmente l’estratto conto, dandovi aggiornamenti sulle spese che affronteremo e ringraziandovi tutti per ciò che potrete fare per PACO.POSTA PAY:
4023600630282046 intestata a Russo Valentina