TORINO: Benji, cucciolo di nemmeno 3 mesi. CERCHIAMO ADOZIONE SOLO IN COMPAGNIA DI UN ALTRO MICIO!

BENJI E’ STATO SALVATO DA UNA VITA PER STRADA… E’ UN PICCOLETTO PAUROSO CHE AMA DA MORIRE GIOCARE CON LE PALLINE (è un ottimo portiere!) E LA COMPAGNIA DI ALTRI MICI. SE CERCATE UN COMPAGNO PER IL VOSTRO MICIO/A FATEVI AVANTI!

Ed ecco Benji, un piccoletto di nemmeno 3 mesi preso anche lui dalla solita colonia di Leinì (TO) dove stiamo prendendo tanti mici a cui stiamo cercando di dare un futuro diverso. Benji non sa bene che è stata una fortuna essere preso e i primi giorni non era molto felice della cattura ma poi piano piano grazie a tanta pazienza da parte di Chiara (nostra volontaria stallatrice) ci sono stati grandi progressi. Impossibile resistere a quel musetto e non pazientare che diventi un micino meno pauroso. E’ davvero bellissimo con un pelo soffice e pulito. E’ un micino però molto pauroso, dopo ormai più di 3 settimane ancora non si fa accarezzare (quindi se cercate il micio che vi venga a fare le pastine sulla pancia lui non fa per voi), in compenso è un gran giocherellone e la pallina è il suo gioco preferito! Gli piace un sacco inseguirla e farla rimbalzare… fa dei salti mai visti! Gli abbiamo fatto un piccolo video per farvi vedere con quanta attenzione segue la pallina e quanto gli piaccia giocare ad inseguirla http://youtu.be/uPdgzodYlJI
Come tutti i mici ama molto il momento della pappa infatti è un modo per conquistarlo anche se la somministrazione del Carobin Pet abbiamo scoperto essere una delle sue gioie (infatti pulisce per bene anche le dita e in quei momenti non ha affatto paura!). Ovviamente non dovrà prendere l’integratore a vita per cui si consiglia di sostituire con il Remover.
Non è un gatto adottabile singolarmente, ha bisogno di un compagno di giochi (prima era in compagnia del suo fratellino Piumino) con cui non ha alcun timore. Per lui l’ideale sarebbe un micio giocherellone e giovane come lui che possa dargli anche il buon esempio e fargli capire che ricevere carezze non è poi così male. Insomma stiamo cercando persone VERAMENTE amanti dei gatti, pazienti e amorevoli che sappiano amare e rispettare anche un cucciolo come Benji che sicuramente ha perso la mamma e se l’è dovuta cavare tra gatti adulti, freddo e chissà cos’altro. Siamo sicure che ci sia una persona che faccia al caso suo l’importante è che ci sia un altro micio a fargli compagnia di certo con il tempo darà grandi soddisfazioni.
Benji è stato sverminato e spulciato e gode di ottima salute. Per lui cerchiamo adozione a Torino e prov. (valutiamo anche Milano e prov.) richiesto controllo pre affido (ovvero una visita a casa vostra per conoscerci) e firma del modulo di adozione. Benji si trova a Torino.
Per info e adozioni contattare Associazione Le Sfigatte inviando una mail a: adozioni@lesfigatte.org (gradita breve mail di presentazione) oppure chiamando Miriam: 334 1890545 (dopo le 18.30 in caso di mancata risposta inviare un sms o riprovare in un altro momento)
BENJI E’ SUL NOSTRO SITO www.lesfigatte.org (link diretto: http://forum.lesfigatte.org/viewtopic.php?f=10&t=9513&p=11654#p11654)


Visitate il nostro sito www.lesfigatte.org oppure su Facebook (www.facebook.com) cercare Le Sfigatte (organizzazione no profit e diventa nostro fan) e Twitter

Per donazioni conto corrente bancario intestato a: Associazione Le Sfigatte presso Intesa Sanpaolo
IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815
Annunci

SPAGNA: OZZY, galgo maschio maltrattato – ASSOCIAZIONE CONFIDO IN TE

Link da condividere su facebook twitter google+ e sui blog:

Ozzy, Galgo maschio di circa quattro anni, attualmente al Rifugio La Candela di Siviglia, salvato dall’inferno, era tenuto con altri dieci levrieri in una casa diroccata, abbandonati dal galguero che si è ammalato, e si è dimenticato dei suoi poveri disgraziatissimi cani. Ozzy è sempre stato maltrattato, è pieno di cicatrici ed è molto timoroso, non escludiamo che sia stato usato per addestrare i cani nei combattimenti, ha bisogno di un posto speciale dove stare, una casa piena di amore e di allegria, dove poter riacquistare serenità e fiducia.
Se ce ne fosse bisogno, ennesima prova di come i cani vengono trattati da chi li alleva solo per sfruttarli, perché non esistono “galgueros buoni”, esistono galgueros che si mascherano meglio, ma la sostanza è sempre la stessa, al di là di un piccolo strato di vernice. I galgueros maltrattano i cani, tutti e sempre. E con loro è bene non venire a compromessi.

INFORMAZIONI ED ADOZIONI:
confidointespagna@gmail.com

SPAGNA: ALASKA, levriero femmina di due anni salvata dall’inferno – ASSOCIAZIONE CONFIDO IN TE

Link da condividere su facebook twitter google+ e sui blog:

Alaska, Galgo femmina di circa due anni, attualmente al Rifugio La Candela di Siviglia, salvata dall’inferno, era tenuta con altri dieci levrieri in una casa diroccata, abbandonati dal galguero che si è ammalato, e si è dimenticato dei suoi poveri disgraziatissimi cani. Alaska è giovane, ma è sempre stata maltrattata, è piena di cicatrici ed è molto timorosa, ha bisogno di un posto speciale dove stare, una casa piena di amore e di allegria, dove poter riacquistare serenità e fiducia.
Se ce ne fosse bisogno, ennesima prova di come i cani vengono trattati da chi li alleva solo per sfruttarli, perché non esistono “galgueros buoni”, esistono galgueros che si mascherano meglio, ma la sostanza è sempre la stessa, al di là di un piccolo strato di vernice. I galgueros maltrattano i cani, tutti e sempre. E con loro è bene non venire a compromessi.

INFORMAZIONI ED ADOZIONI:
confidointespagna@gmail.com

PACO, la storia, la sua e la nostra richiesta di aiuto

Ciao a tutti, lui è Paco, arrivato dalla Spagna all’età di 6 mesi,  inserito in famiglia, ha mostrato da subito, problemi comportamentali.

Sono stati  consultati diversi educatori cinofili e veterinari comportamentalisti, tutti hanno dato lo stesso esito.

Paco è un cane fobico, con post traumatico, quasi sicuramente ha subito privazioni sensoriali nei primi mesi di vita, e sicuramente non ha avuto la giusta socializzazione e il corretto imprinting.

Abbiamo trovato una sistemazione, che permettesse a un educatrice di seguirlo settimanalmente

Per rieducarlo e preparalo al futuro inserimento in famiglia.

Ci siamo impegnate fino ad ora, ma le risorse stanno finendo, abbiamo la pensione da pagare, le visite della veterinaria comportamentalista, per Paco è giunto il momento di fare gli esami del sangue, dovrà essere sedato, perché non sopporta la manipolazione da persone estranee, e per non traumatizzarlo ulteriormente, questa è l’unica soluzione.

Siamo arrivati fino a qui, impegno, lavoro e costanza, non sono mancati, e Paco ci ha dato tante soddisfazioni, ma ora abbiamo bisogno di aiuto per pagare le spese future, interrompere ora, significherebbe buttare al vento tutto quanto, e non dare a Paco la possibilità di una vita in famiglia.

Paco non può parlare, ma comunica la sua gratitudine, con i progressi che compie ogni settimana, chiediamo solo di poter continuare questo percorso, AIUTATECI A FARLO.

 

Seguite l’evento su facebook con tutti gli aggiornamenti     http://www.facebook.com/events/411411572268797/?fref=ts

 

Per donazioni  POSTA PAY:
4023600630282046 intestata a Russo Valentina
codice fiscale RSSVNT87L718B019D

Per informazioni 
info.dogs@libero.it
elisabetta.progetto@gmail.com

347/5395353

Elisabetta Clementi 
347/5395353
Associazione no profit conFido in te
per donazioni
IBAN IT81V0503545820244570536385

Oliver – mainecoon puro – adozione su Roma

Oliver, questo splendido micio di 4 anni circa, va d’accordo con tutti i gatti, ma ha fin da piccolo avuto estrema paura degli esseri umani.
Da settembre ha iniziato a bere moltissimo ed a fare pipì in giro per casa, ora la fa solo in due posti e sempre per terra.
Oliver è FIV/FELV negativo, castrato, vaccinato l’ultima volta a luglio 2011, mangia croccantini Renal e beve acqua S.Anna.
E’ risultato negativo al Corona Virus, si è escluso il diabete e c’è solo l’ipotesi di qualche problema renale che non giustifica però il suo comportamento.
Da quando è tornato a casa dalla clinica, dove ha fatto tutti gli esami, sembrava stare bene e poi piano piano ha iniziato di nuovo a fare qualche pipì, inizio a credere che qui non si trovi bene per qualche motivo improvviso che non riesco veramente a capire, avendo io altri 7 gatti con i quali è sempre andato d’accordo.
Ho parlato con i veterinari che hanno confermato che è un problema comportamentale, Oliver probabilmente, per qualche ragione che non si riesce a capire, qui da me non sta più bene e potrebbe fargli bene cambiare ambiente.
Molto probabilmente in un’altra casa smetterebbe di fare pipì fuori dalle cassettine.
In allegato alcune sue foto che purtroppo non rendono la sua bellezza, sia da piccolo che ora che è più adulto.
Si cerca un’adozione in una casa che abbia al massimo altri due gatti oppure nessun gatto, e magari uno spazio esterno (terrazzo) PROTETTISSIMO e RECINTATO (ANTI-FUGA) dove lui possa vivere all’aperto. Una famiglia dove ci sia il desiderio di accostarlo con molta calma, lasciando a lui la scelta se avvicinarsi o meno…ci vorrà del tempo, serve una persona estremamente paziente!!! Solo amanti veri di questi splendidi animali, disposti ad un controllo preaffido, a controlli post affido ed alla firma del modulo di adozione. Per altre info contattemi tramite mail oppure sul cell. 3316024594.
Simona Schiavo
Mobile ) +39 331 6024594
Fax +39 0691254595
———-
Nichiren Daishonin scrisse: “Se accendi una lanterna per un altro, anche la tua strada ne sarà illuminata”.
Abbiate fiducia che più alimenterete la fiamma dell’altruismo e più la sua luce diffonderà la felicità nella vostra vita.
Chi possiede uno spirito altruista è la persona più felice al mondo.
Daisaku Ikeda