ADOTTATO Sardina!

ADOTTATO!! 🙂

Come promesso vi mandiamo aggiornamenti su Sardina (per chi si fosse perso la sua storia basta guardare la nostra nota: https://www.facebook.com/note.php?note_id=10150507813421888).

Il giovanotto continua il suo decorso post operatorio e come vedete sta bene, le medicazioni vengono effettuate regolarmente ed è seguito da Silvia in modo impeccabile!

Giovedì farà la lastra di controllo e speriamo che l’esito sia positivo e ci siano possibilità per lui di ritornare a camminare normalmente. Tra l’altro ora, senza il collare di Elisabetta, è molto più contento e fa ron ron senza risparmiarsi!

Ricordiamo anche che il micio, a guarigione terminata, cercherà adozione (a Torino e prov.per cui per cui per chi volesse proporsi può contattare direttamente Silvia: silvia.voltolini@gmail.com (la trovate anche su Facebook) ma nel caso voleste fare domande più specifiche è a vostra disposizione.

Ci fa piacere mandarvi aggiornamenti e farvi vedere che a fronte di una richiesta di aiuto in denaro questo è il risultato, ovvero un gatto felice, curato e tolto dalla strada 🙂

Grazie ancora

Le Sfigatte

www.lesfigatte.org

Come promesso ecco gli aggiornamenti sul nostro Sardina. Partiamo subito con la buona notizia: è a casa! Lo potete vedere dalle foto scattate da Silvia che lo seguirà per tutto il periodo della degenza. Doveste vedere com’è contento! Dorme, fa le fusa, insomma non vedeva l’ora di uscire dalla gabbia… è contento, sembra un altro gatto!! Si è fatto una passeggiatina per la stanza e poi via sulla poltrona per il meritato riposo.

Cosa succederà ora?

Ogni lunedì dovrà essere portato in clinica per la medicazione e il 2 febbraio verrà effettuata la lastra di controllo che ci dirà se riuscirà a camminare di nuovo senza problemi. Il veterinario è ottimista e noi siamo felici perchè sappiamo che da ora in poi le cose potranno solo migliorare.

Vogliamo ringraziarvi per aver risposto così velocemente al nostro appello, per aver fatto le donazioni che ci hanno permesso di pagare il costo di 1410€ (costo intervento 900€+terapia intensiva+medicazioni e vitamine+degenza+analisi post intervento (batteriologico, emocromo, tampone osseo tibia). Grazie a TUTTI ma, lasciatecelo fare, in particolare a Chiara che ci ha lasciate a bocca aperta …beh lei sa e voi potete immaginare il perchè 😉

Ovviamente vi daremo altre notizie e foto del micio e ancora grazie grazie è bello vedere che almeno nel nostro piccolo spazio ci sia un’oasi dove l’amore per gli animali vince.

A modo suo con tante fusa e pastine vi ringrazia anche Sardina.

Le Sfigatte

Innanzitutto grazie a tutte le persone che si sono subito adoperate per aiutare Sardina! Se non abbiamo ancora risposto a qualcuno lo faremo presto…. dateci tempo. Poi la notizia più bella l’intervento è riuscito! Sardina è stato sotto i ferri per 3 ore e 40 minuti e tecnicamente è andato tutto bene. È stata tagliata buona parte dell’osso perche’ l’infezione lo aveva già necrotizzato e ovviamente i chiodi non hanno aiutato. È stato trapiantato osso sano e sono stati messi dei fissatori esteni. Ora bisogna aspettare un mese per poter dire se camminerà tutto dipenderà da come crescerà l’osso.  vedendo come cresce l’osso ma il veterinario ci ha rincuorate dicendo che ha buone possibilità. Speriamo!

Per chi non avesse letto la sua storia la potete trovare qui: https://www.facebook.com/notes/le-sfigatte/facciamo-camminare-sardina-leggete-la-sua-storia-e-poi-chi-pu%C3%B2-o-vuole-ci-dia-un/10150487132226888

Come già scritto ieri il preventivo dell’operazione è di 900 euro, poi ci sarà la degenza, gli esami, le lastre di controllo e il costo finale si aggirerà  intorno ai 1200 euro.

Noi ce la stiamo mettendo tutta per saldare i grossi debiti che abbiamo accumulato negli ultimi mesi, ma farci carico di questo intervento vuol dire incrementarli nuovamente e non poterci prendere cura di altri animali bisognosi per diverso tempo…ma Sardina è un gatto giovane, sano, fiv e felv negativo, è stato graziato non morendo sotto una macchina, con che coraggio potevamo lasciarlo al suo destino?  Nei prossimi giorni pubblicheremo il preventivo della clinica per l’intervento e ovviamente vi manderemo gli aggiornamenti sulle condizioni del micino.

Chiunque volesse dare un aiuto per Sardina può farlo con una donazione (fiscalmente detraibile, basta conservare la ricevuta del bonifico), anche 5 o 10 euro da parte di ognuno di voi vuol dire molto. La volontaria che si è presa in carico Sardina non vorrebbe pesare su Le Sfigatte ma segue e mantiene già molti gatti di colonia, oltre ad alcuni  mici malati in stallo a casa sua,  non può sostenere questa spesa da sola… ma noi crediamo che tutti insieme possiamo aiutare Sardina!

ECCO COME FARE DONAZIONI:

TRAMITE BONIFICO BANCARIO (fiscalmente detraibile basta conservare la ricevuta)

Associazione Le Sfigatte

presso Intesa Sanpaolo

IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815

(se a qualcuno servisse ecco il BIC BCITITMM)

causale: un aiuto per Sardina

TRAMITE POSTEPAY

(se si è possessori di una Postepay si può fare una ricarica on line andando sul sito www.postepay.it oppure andando in posta o ancora andando nelle tabaccherie con ricevitoria Sisal; non serve essere possessori di una Postepay).

POSTEPAY 4023 6005 8614 3150 (intestata a Laura Bettella codice fiscale: BTTLRA68C48L219L);

(in caso di donazione inviateci una mail a info@lesfigatte.org saremo ben liete di ringraziarvi)

SARDINA IN QUESTO MOMENTO È SOTTO I FERRI… LA PRECEDENTE OPERAZIONE È STATA UN FALLIMENTO. PER FARLO RITORNARE A CAMMINARE PER ALLEVIARE IL SUO DOLORE È STATA NECESSARIA UN’ALTRA OPERAZIONE.  IL COSTO È ELEVATISSIMO: preventivo dell’operazione 900 euro+degenza, lastre di controllo+terapia post intervento e il costo finale si aggirerà intorno ai 1200 euro. SE TU CHE LEI PUOI O VUOI DARCI UNA MANO. IN BASSO PUOI TROVARE I DATI PER FARE BONIFICO  O FARE DONAZIONE TRAMITE POSTEPAY. GRAZIE

Sardina è stato ritrovato nel mese di ottobre ai bordi di una strada di Chieri (TO)… quella che si pensava essere solo una carcassa stava per essere presa e smaltita dagli operatori addetti alla pulizia delle strade.

Giaceva in un fosso, immobile e sembrava morto….un altro dei tanti gatti investiti. Lo stupore degli operatori è stato grande nel constatare che il gatto, seppur moribondo, fosse ancora vivo.

Chiamano un veterinario che riscontra una frattura esposta della zampa posteriore molto brutta, la ferita infetta, disidratato (chissà da quanto tempo era in quel fosso). Sardina è stato investito e chi l’ha fatto non si è preoccupato di soccorrerlo… tanto, avrà pensato, è solo un gatto.  Che importa? Pensate se non fosse stato raccolto in quanto tempo e in che modo terribile sarebbe morto. Purtroppo però, nonostante il salvataggio, per lui le sofferenze non erano ancora finite.

Il gatto viene preso in carico da un’altra associazione che fa operare Sardina.

Il piccolo viene operato nel mese di novembre per un riposizionamento della testa del femore e dell’osso esposto tramite chiodi (che potete vedere nelle foto che vi abbiamo allegato). Il gatto passa 2 mesi in gabbia, immobile, il tempo necessario (sostengono) perchè tutto si metta a posto. Tolto il tutore ritengono che possa andare a casa e sia in grado di camminare.

L’associazione chiede  aiuto ad una volontaria per lo stallo nonostante il gatto abbia  ancora un’infezione (osteomielite ovvero un’infezione dell’osso). Dicono nulla di grave e specificano che avrebbero dovuto fare un esame specifico per capire che tipo di batterio stesse provocando l’infezione ma, a causa dell’elevato costo, è stato solo prescritto un antibiotico a largo spettro,  minimizzando così il reale problema.

L’ignara volontaria si fida di quanto detto, porta il gatto in casa e per 10 giorni  segue la terapia antibiotica (Clyndamicina) come prescritto. Sardina non migliora, non appoggia la zampa ma anzi si forma un rigonfiamento piuttosto grosso. Riportato dai veterinari viene incisa la parte gonfia, esce un bel po’ di pus, la ferita viene pulita e il gatto rispedito a casa. Tutto a posto, dicono…  Sardina non sta chiaramente bene e a quel punto la volontaria decide di chiedere aiuto a noi  per capire come muoversi .

Le consigliamo di far visitare  il micio nella clinica dov’è stata operata con successo Miracolo. Questo è il risultato: i chiodi sono stati posizionati in modo scorretto, l’infezione gli ha azzerato i globuli bianchi, soffre terribilmente e urge un altro intervento riparatore. Nel mentre viene sottoposto a terapia intensiva per ripristinare i valori, per alleviare il dolore e per fermare l’infezione. Solo così Sardina potrà essere operato nuovamente. Considerato che a causa dei precedenti errori Sardina rischia di morire e di perdere la zampa è impensabile restituire il micio all’altra associazione per  rimetterlo nelle mani  dei veterinari che l’hanno operato.

Sardina oggi 11 gennaio è sotto i ferri, l’intervento ha la durata di 3 ore e comporta la ricostruzione dell’osso con innesti,  togliere i chiodi,  fresare la parte necrotizzata e mettere un tutore esterno. L’operazione  ha una percentuale di riuscita alta (non è comunque priva di rischi) ma è anche molto lunga e costosa.  Dopo l’intervento Sardina  dovrà rimanere immobile con dei tutori esterni per 2/3 mesi. Una volta ripreso dall’intervento potrà essere dimesso e fare la convalescenza in casa ma ogni settimana dovrà essere portato in clinica per la “manutenzione” settimanale.

Il preventivo dell’operazione è di 900 euro, poi ci sarà la degenza, gli esami, le lastre di controllo e il costo finale si aggirerà  intorno ai 1200 euro.

Noi ce la stiamo mettendo tutta per saldare i grossi debiti che  abbiamo accumulato negli  ultimi mesi ma  farci carico  di questo intervento vuol dire incrementarli nuovamente e non poterci prendere cura di altri animali bisognosi per diverso tempo …ma Sardina è un gatto giovane, sano, fiv e felv negativo, è stato graziato non morendo sotto una macchina, con che coraggio potevamo lasciarlo al suo destino?  Nei prossimi giorni pubblicheremo il preventivo della clinica per l’intervento e ovviamente vi manderemo gli aggiornamenti sulle condizioni del micino.

Chiunque volesse dare un aiuto per Sardina può farlo con una donazione (fiscalmente detraibile, basta conservare la ricevuta del bonifico), anche 5 o 10 euro da parte di ognuno di voi vuol dire molto. La volontaria che si è presa in carico Sardina non vorrebbe pesare su Le Sfigatte ma segue e mantiene già molti gatti di colonia, oltre ad alcuni  mici malati in stallo a casa sua,  non può sostenere questa spesa da sola… ma noi crediamo che tutti insieme possiamo aiutare Sardina!

Queste sono le coordinate:

Associazione Le Sfigatte

presso Intesa Sanpaolo

IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815

(se a qualcuno servisse ecco il BIC BCITITMM)

causale: un aiuto per Sardina

oppure tramite  PostePay:4023 6005 8614 3150 (intestata a Laura Bettella codice fiscale: BTTLRA68C48L219L); in caso di donazione inviateci una mail a info@lesfigatte.org saremo ben liete di ringraziarvi; le donazioni fatte tramite bonifico bancario sono detraibili fiscalmente basta conservare la ricevuta)

MANDEREMO AGGIORNAMENTI SIA VIA MAIL CHE SU FACEBOOK SEGUITECI SULLA NOSTRA PAGINA FAN: https://www.facebook.com/pages/Le-Sfigatte/182547759180

conigli Padova

Dove sono le migliaia di persona che tifano per l’abolizione della carne e della violenza sugli animali? Dove sono le masse  che sono pronte a  firmare,protestare,fare manifestazioni e proteste di massa,se poi queste cretaure non le vuole nessuno??!?? La loro colpa è che non sono cani e gatti,che nessuno vuol vedere cingere i bordi dei cappotti o cucinati nelle tavole più sontuose: invece questi sono SOLO una manciata  di coniglietti!!?!!!

Alcuni erano chiusi in gabbia al freddo e senza cibo, coperti di escrementi, sporcizia e insetti… Altri verranno macellati entro mercoledi prossimo se non trovano casa
Dove siete,manifestanti ,vegani,e poeti e filosofi del benessere animale??? Queste creature sono VIVE, disponibili : dovete solo aprire la porta di casa ad almeno uno di loro:basta una gabbietta,fieno e acqua per permetterci di collocarli e cercare adozione per loro. Abbiamo lottato,impegnato tempo, denaro, tifato e ci siamo esposti in prima persona per la loro salvezza. Cosa dovremmo farne di loro? Dove sono tutti i tifosi di un mondo senza crudeltà? Li hanno guardati questi invisibili senza cuore e senza diritti? Forse dobbiamo rassegnarci!!Ha ragione chi dice che ci illudiamo! Ha ragione chi dice che questa è la vita e non possiamo cambiare il mondo!
Decidete voi se dobbiamo smettere di lottare per loro se  poi dobbiamo doverli vedere morire non per la violenza,non per essere cucinati. .. ma per l’INDIFFERNZA!

1 St. Chapter in Europe HRS
www.rabbit.org

La denominazione di “Animali Esotici”, che ha derivazione inglese (exotic animals), comprende tutte le specie animali non autoctone, importate in Italia, nonch i cosiddetti “animali da compagnia non convenzionali”, come ad esempio conigli, cavie, criceti e furetti, sempre pi diffusi nel nostro paese.
Secondo alcuni dati Eurispes del 2004, il coniglio statisticamente il terzo animale da compagnia pi presente nelle case degli italiani. Seguono 1.000.000 di tartarughe d’acqua dolce, 500.000 roditori, 50.000 iguane, 20.000 pappagalli, 10.000 serpenti e circa 500.000 altri animali esotici.

“Solo chi è  cosi’  folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”. M.Gandhi

SPAGNA APPELLO PER IL RIFUGIO SAN JORGE DI CACERES. E PROGETTO ANIMALISTA PER LA VITA SPAGNA APPELLO PER IL RIFUGIO SAN JORGE DI CACERES. E PROGETTO ANIMALISTA PER LA VITA

Link da condividere su facebook twitter e sui blog:
http://www.progettoanimalistaperlavita.org/2012/01/appello-per-il-rifugio-san-jorge-di.html

…URGENTE …

dal primo gennaio progetto animalista per la vita raddoppia l’impegno in terra Extremena, la nostra associazione con sede in Spagna ha l’onere di tutelare insieme ad altra associazione la vita dei cani e dei gatti a caceres,purtroppo il Rifugio era stato svuotato.

Cerchiamo attraverso voi e attraverso i nostri benefattori:

asciugatrice di seconda mano  funzionante
ciotole,
collari,
guinzagli,
cappotti,
cucce per cani e per i gatti
lenzuola,
coperte,
materassini
giochini per gatti
GRAFFIATOI ANCHE USATI MA NON ROTTI
ANTIBIOTICI PER CANI E GATTI
ANTIDIARROICI
VERMIFUGHI PER CANI E GATTI
ANTIPARASSITARI PER CANI E GATTI
LAMPADE RISCALDANTI
TERMOSIFONI PORTATILI
ABBIAMO PUNTI DI RACCOLTA A VICENZA,MILANO,TORINO.
chiunque invece volesse spedire direttamente al rifugio forniremo in
privato l’indirizzo.
I PELOSI  del Progetto animalista per la vita  del Refugio San Jorge
RINGRAZIANO CHIUNQUE LI AIUTERA’.

www.progettoanimalistaperlavita.org

AGGIORNAMENTO [nemesianimale] AIR FRANCE ANNULLA IL TRASPORTO DI UN CARICO DI 60 MACACHI

Abbiamo appena ricevuto notizia dell’annullamento da parte di AIRFRANCE del trasporto di sessanta macachi che domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani 1 febbraio avrebbero dovuto essere spediti ad uno dei più noti laboratori di vivisezione americani, lo Shin Nippon Biomedical Laboratories. In poco tempo si è creata in molti paesi del mondo una grande mobilitazione con 68.000 mails che hanno sovraccaricato diversi server e così tante telefonate da disabilitare …5 o 6 linee telefoniche aziendali. Dobbiamo ringraziare tutti quelli che hanno contribuito a questo successo ma non possiamo ancora cantare vittoria sino a che AIRFRANCE non avrà attuato una policy di rinuncia al trasporto di primati e di molte altre specie animali verso i laboratori di vivisezione.
Continueremo con la campagna di pressione e boicottaggio di AirFrance sinchè questa compagnia non annullerà per sempre i voli della morte.
———————————————————-
NEMESI ANIMALE – Per la liberazione di ogni essere vivente
www.nemesianimale.net
info@nemesianimale.net
Tel: 342-0509174

Mercoledì 1 febbraio AirFrance-KLM caricherà su un suo aereo 60 macachi destinati ad uno dei più noti laboratori di vivisezione americani, lo Shin Nippon Biomedical Laboratories. Aiutateci a fermare questo trasporto e chiedere che AirFrance prenda una posizione netta per il futuro, cessando di essere il mezzo con il quale migliaia di animali ogni anno finiscono sui tavoli operatori dei laboratori di tutto il mondo!
I tempi sono stretti, ma è ora di farsi sentire e di agire: mercoledì 60 macachi partiranno chiusi in piccole gabbie di legno dall’allevamento Bioculture, sulle isole Mauritius, per un terribile viaggio di circa 80 ore, anticamera dell’inferno in cui saranno utilizzati per test di tossicità. Le scimmie verranno trasportate da AirFrance fino a Parigi, dove dopo uno scalo andranno negli Stati Uniti, aeroporto di Chicago, con un altro volo della stessa compagnia. Dopo questo lungo viaggio aereo verranno caricate su un camion, con il quale entreranno in uno dei peggiori laboratori americani.
Lo Shin Nippon Biomedical Laboratories è stato recentemente smascherato da un suo stesso lavoratore, che ha inviato all’associazione americana Peta un video e delle foto di macachi mutilati, altri con tubi collegati alla loro schiena attraverso i quali pompare liquidi chimici, animali senza cure veterinarie e vene esplose per i continui prelievi di sangue fatti giorno dopo giorno. Simile sarà la sorte di 60 individui strappati alle foreste dell’isola Mauritius, che dovrebbero arrivare in America il 2 febbraio.
Il video dello Shin Nippon Biomedical Laboratories:

I tempi sono stretti, ma non tutto è perduto, e speriamo di poter fermare questo carico, così come successo precedentemente con altri carichi di diverse compagnie aeree! Chiediamo ad AirFrance-KLM di farla finita con i voli della tortura una volta per tutte!

Scrivi immediatamente una mail all’ufficio cargo di AirFrance-KLM e ai seguenti indirizzi. Scrivi più mail, intasa la loro posta, telefona, fatti sentire!
————————————————–
*Servizio clienti AirFrance in Italia: 848 884466
*Ufficio nazionale AirFrance a Roma: Tel: 06 48791545 – 06 48791423
*Blocco mail a cui scrivere (in inglese):
Jaques.Leijssenaar@klmcargo.com, customer-service.blq@afklcargo.com, customer-service.LHR@klmcargo.com, ics.info@afklcargo.com, cargo.communications@klmcargo.com, palawson@airfrance.fr, thlangiano@airfrance.fr, tobaker-ext@airfrance.fr, paligora@airfrance.fr, gaudence.ngoty@klmcargo.com, debabrata.bhattacharya@klmcargo.com, elena.dumitrache@klmcargo.com, fadieudonne@airfrance.fr, hamoumouni@airfrance.fr, jskere@airfrance.fr, kaakhtar@airfrance.fr, kbp@sky-xs.com, klmcargo@expolanka.com, klvuthi@airfrance.fr, mail.afklcargo.ireland@airfrance.fr, mail.cargosales.cgn@airfrance.fr, mail.cargosales.fra@airfrance.fr, mail.cargosales.grz@airfrance.fr, cralmeida@airfrance.fr, suabreu@airfrance.fr, a.ribeiro@klmcargo.com, jorge.pereiradacosta@klmcargo.com, jan.krems@klmcargo.com, alpages@airfrance.fr, docataldo@airfrance.fr, gianluca.andolfi@klm.com
Lettera tipo (in inglese):
————————–
Dear Air France-KLM Cargo representative,
I’m writing to you today to express my disappointment and displeasure at the fact that your company continues to transport animals to laboratories, despite overwhelming public and scientific opinion that animal experimentation is both unacceptable and unnecessary.
On february 1st 60 macaque monkeys will be shipped on AirFrance-KLM cargo planes from Mauritius to the notorious american lab Shin Nippon Biomedical Laboratories. I ask you to stop this shipment and rethink your company’s policy on the transport of lab animals.
Animals in laboratories endure extreme suffering in cruel and scientifically pointless experiments, including being forced to inhale noxious gasses, being force-fed chemicals and injected with poisons, before being left to suffer and die with minimal care or consideration for their needs.
I ask that you use your influence within Air France-KLM to stop the feb. 1st shipment of 60 macaque monkeys from Mauritius to the Us and bring your company  in line with the majority of air cargo transporters who refuse to transport animals destined for the vivisection industry.
Sincerely,
***nome***
———————
————————————-
NEMESI ANIMALE – Per la liberazione di ogni essere vivente

Per un totale di spese di 13.000 euro

Per un totale di spese di 13.000 euro
Dietro questi numeri ci sono vite riscattate e non avremmo potuto farlo senza il vostro aiuto e il vostro sostegno. Ogni euro donato ha consentito ai trovatelli che ne avevano bisogno di essere visitati, operati, vaccinati o medicati.
Anche per l’anno appena iniziato gli animali avranno bisogno di noi , del nostro aiuto, del nostro sostegno, delle nostre cure, delle nostre case.Continuate a sostenerli e sostenerci..

Nel 2011 gli animali che abbiamo salvato hanno avuto bisogno di moltissime cure , ecco la lista delle sole prestazioni veterinarie:

Vaccini: 320

Sterilizzazioni: 150

Altri interventi chirurgici: 40

Autopsie: 5

Eutanasie: 1

Ricoveri: 80 ( di cui 40 a lungo termine )

Terapie lunghe: 30

Ecografie: 15

Radiografie: 40

Test encefalite: 5

Oltre 1000 visite generali

Per un totale di spese  di 13.000 euro

Dietro questi numeri ci sono vite riscattate e non avremmo potuto  farlo senza il vostro aiuto e il vostro sostegno.Ogni euro donato ha consentito ai trovatelli che ne avevano bisogno di essere visitati, operati, vaccinati o medicati.Le volontarie e le affidatarie gli hanno dedicato il loro tempo e ci hanno aggiunto le cure ,l’amore e il buon cibo .Gli adottanti infine gli hanno regalato una famiglia per la vita.Con un lavoro di squadra abbiamo cambiato la vita di migliaia di animali.Per sempre.Anche per l’anno appena iniziato gli animali avranno bisogno di noi , del nostro aiuto, del nostro sostegno, delle nostre cure, delle nostre case.Continuate a sostenerli e sostenerci :gli abbandoni sono sompre di più,ma insieme possiamo fare in modo che anche le vite salvate siano sempre di più! A nome di ogni singolo trovatello salvato o che salveremo col vostro supporto,  grazie.

Scopri in quanti modi puoi aiutarli:  http://www.aaeconigli.it/Donazioni.html

Guarda il video:

http://www.youtube.com/watch?v=wnYm1WxmouA&feature=BFa

AAE Onlus

www.aaeconigli.it

www.aaecavie.it

Sii tu il cambiamento che vuoi vedere nel mondo. (Gandhi)

APPELLO URGENTE – Valenzano (Bari)

“Emergenza coniglio in gravissime  condizioni a Valenzano (Bari)
è molto sofferente e a immediato rischio di vita  e la famiglia NON VUOLE PORTARLO DAL VET
chi può aiutarci a prelevarlo e farlo visitare?”

info@aaeconigli.it

Sei utente Facebook? Diventa amico/a di AAE

Associazione Animali Esotici Onlus
Sez.Conigli e Cavie
www.aaeconigli.it
www.aaecavie.it
1 St. Chapter in Europe HRS
www.rabbit.org

TERRACINA URGENTE BISOGNO DI ROCEFIN,FIDATO E QUALSIASI ALTRO ANTIBIOTICO

Ciao,

Scusate se mi permetto di rompervi ma è URGENTE.
Al rifugio molti cani hanno febbre e tosse molto forte. Serve con assoluta URGENZA
farmaco: ROCEFIN o FIDATO, per favore spargete la voce tra i vostri amici e se potete recuperatene quanto più possibile.

Se riuscite inviatelo direttamente al rifugio. Se dovete comprarlo invece chiedete ai vostri vet. cosi vi costa di meno e comunque comprate il fidato perchè va bene lo stesso.
mando questa mail a voi perchè sapete le condizioni dei cani e gatti giù per cui, indipendentemente da tutto e tutti, conoscete la situazione. Noi non ce la facciamo economicamente (causa cani a pensione fuori: alfredo,lorenzo e company) a comprarli per tutti anche perchè stiamo provvedendo al cibo (che scarseggia tanto per cambiare).
Al momento da come dice serena ci sono circa una 20ina di cani che stanno male (febbre) ed altri che hanno la tosse.

Per qualsiasi cosa,come al solito stiamo qua…
Vi prego non ci abbandonate perchè ,credeteci, ci sta davvero prendendo male……
grazie

telefono isabella  3474827380

indirizzo rifugio

serena mandatori
via migliara 57, n.65
borgo hermada Terracina