APPELLO DI JOY PER PASQUA

https://www.facebook.com/ioleggoconjoy

Natale e Pasqua sono accomunati dall’insensata tradizione di sacrificare gli agnellini. I due periodi più importanti della nostra religione vengono festeggiati con una vera e propria ‘’strage degli innocenti’’, assolutamente contraria alla dolcezza e alla poesia racchiuse nella Bibbia. Il nostro Dio ci vuole uniti dall’amore e dal rispetto. Suo desiderio(dall’Antico Testamento) è quello di vedere pascolare agnelli e leoni assieme. Ma non solo: l’agnello è stato eletto a simbolo del Cristo, della sua rassegnazione al sacrificio. E’ testimoniato che Francesco d’Assisi provasse vera e propria venerazione nei confronti di questo animale, al punto che non riusciva a trattenere lacrime di commozione soltanto a vederlo. Al punto che, proprio lui che odiava il denaro, ne acquistò uno quando scoprì che era destinato al macello. Ed era il 1200. A distanza di quasi un millennio i nostri deschi di festa possono avere, al confronto, la prerogativa di una varietà assolutamente infinita… (Susanna Barbaglia)
Annunci