Addio, piccolo Julius

Questo è l’annuncio che non avrei mai voluto mettere. Oggi è scomparso Julius, il gatto che ho preso quando aveva aveva appena pochi mesi, che è cresciuto con me, che ogni sera mi saltava sul letto, faceva il pane sul mio braccio e poi si addormentava al mio fianco. Veniva dal basso Piemonte, da Novi Ligure. La persona che me lo portò non conosceva Genova così me lo portò all’aeroporto, l’unico posto dove sapeva arrivare. Scherzando dicevo che ero andato a prenderlo all’aeroporto, come se arrivasse da lontano 🙂 Me lo ricordo ancora quando lo vidi in quella gabbietta: mi fissò e si mise a miagolare a tutta forza. Andammo dritti dritti dal veterinario che, siccome gli riscontrò febbre alta, mi suggerì di restituirlo al mittente, ma io rifiutai: sentivo fin da prima di vederlo che lui era il mio gatto.

Altre volte mi sono, ci siamo allontanati, ma stavolta abbiamo fatto uno “scambio di casa” con dei parenti di mia moglie con cagnolina appresso, per tre notti. Purtroppo, proprio stamattina, l’ultima, ci hanno telefonato dicendoci che non lo trovavano più. Siamo partiti e tornati il prima possibile, ma purtroppo solo per constatare che era sparito. Probabilmente è caduto o si è buttato dal balcone.

Non sarebbe mai successo se ci fossi stato io. Non sarebbe mai successo se semplicemente fossimo andati via senza fare “scambio casa”. Sapevo che era un rischio, come può reagire un gatto che non ha mai avuto altra gente per casa, per cinque anni? Eppure ho dato il “via”. L’unico che ha la responsabilità di quanto successo sono io, è perfino ovvio alla mia mente.

Ho tradito l’essere al quale, dopo mia moglie, tenevo di più al mondo. L’ho fatto sentire abbandonato. Ancora una volta (era già successo con Kit, il mio primo gatto, molti anni fa’: http://www.wolfghost.com/2008/07/24/un-po-di-wolf-kit-incontro-con-la-morte/).

Nonostante abbia tappezzato il paesino dove viviamo di appelli, al punto che immagino mi beccherò una multa, in cuor mio so che non lo rivedrò più. Non usciva mai di casa e nella zona ci sono molti cani, si sarà spaventato ed allontanato. Non sa come tornare, se non l’abbiamo trovato subito le speranze sono oggettivamente al lumicino.

Ieri notte, quando ancora non sapevo nulla, facendo yoga nella stanza dove dormivo (ero solo), ho sentito qualcosa accarezzarmi distintamente la gamba destra. Ho pensato fosse Tom, il cane, così mi sono voltato… ma la porta era chiusa, non poteva essere lui. Credo che Julius abbia voluto, nonostante tutto, darmi un ultimo saluto, farmi un’ultima carezza, a me che ero il suo – indegno – “papà”.

Non ci saranno più le sue richieste di crocchette. Non verrà più ad accogliermi al mio rientro dall’ufficio. Non ci sarà più il suo “pane” sul mio braccio, né la nanna coricato al mio fianco la notte. Non ci saranno nemmeno i terribili morsi d’affetto che mi rifilava al naso quando lo coccolavo.

Se non è già morto, morirà di fame e sete perché so che un gatto così, che ha sempre vissuto in casa, non può cavarsela.

L’immagine che vedete sotto l’avevo usata 5 anni fa, per aprire il blog Adotta un cucciolo. Quel blog, e forse anche questo, morirà con lui, per rispetto nei suoi confronti e perché… non potrei più vederlo.

Mi dispiace mio piccolo. Una sola notte in meno e saresti ancora qua, con noi. Avresti mangiato da poco la busta serale e saresti coricato sul tappetino della palestra, in attesa di raggiungerci sul letto.

Ti ho tradito per l’ultima volta, proprio te che hai sempre confidato in me. Sappi solo che assieme a te, se n’è andata anche una parte di me e che mai potrò perdonarmerlo.

Annunci

Superate le 10.000 visite di Adotta un Cucciolo! :)

E’ un buon risultato per un blog tematico

Voglio ringraziare tutti coloro che collaborano nella inserzione degli annunci (ringraziamento particolare per LEATITTI che e’ anche colei che mi ha dato l’idea di aprirlo) e a tutte le associazioni di volontariato che ci mandano gli annunci stessi (alcuni sono nostri, ma la maggioranza arrivano da “fuori”) e che “lavorano sul campo” per assistere ed aiutare i nostri piccoli amici

Ricordo che chi volesse collaborare, avendo annunci “sicuri” da pubblicare o “articoli” trattanti salute, suggerimenti, segnalazioni o denunce riguardanti animali, puo’ mettersi in contatto: sara’ il benvenuto

Infine un regalino per tutti i lettori… il link con l’album dei miei Sissi e Julius  album.alfemminile.com/album/see_475206/Sissi-e-Julius.html

Buongiorno a tutti!

Mi era stato chiesto di aiutare a divulgare gli annunci relativi ad animaletti in cerca di casa 🙂 Ovviamente mi faceva piacere dare il mio contributo ed inizialmente avevo pensato di aggiungere una sottosezione in coda ad ogni mio post su www.wolfghost.it/, ma… hanno iniziato ad affluire una valanga di e-mail corredate da foto! 😮 Ciò avrebbe reso illeggibile il mio blog e poco utile l’iniziativa. E così… 😉
Nella speranza che l’iniziativa abbia successo e molti nostri piccoli amici trovino casa, questo blog verrà aperto a chiunque ne faccia richiesta e abbia le credenziali per farlo, in modo che possa porvi i propri annunci. I… privati, possono inviarli a me, ci penserò io. Il mio indirizzo lo conoscete: posta@wolfghost.it.

Per il momento, buona giornata a tutti da me, Sissi e Julius 🙂 e… a presto con gli annunci!

La grande Sissi e…

… il piccolo Julius 😉