Numero utile!!!! leggete e diffondete!!!

“Io lo segnalo”: un sms contro il maltrattamento degli animali domestici 348.7611439 (fate girare)

pubblicata da LE DONNE DELLA POLIZIA DI STATO il giorno giovedì 21 luglio 2011 alle ore 0.45

Cani lasciati da soli per ore o giorni su balconi assolati.Abbandonati senza cibo, né acqua.Legati a catene troppo corte.Picchiati.Sottoposti a sevizie.Sono dati agghiaccianti quelli che emergono dai messaggi inviati al primo servizio di segnalazione via sms a livello nazionale,quel 348.7611439 (attivo 24 ore su 24) istituito dall’Aidaa, l’Associazione italiana per la difesa di animali e ambiente.Raccontano un’Italia aberrante che,da Nord a Sud, non si vergogna di usare verso gli animali violenze inaudite: con punte di crudeltà in regioni come Sicilia, Abruzzo e Veneto.

Al numero di Aidaa sono arrivati, in poco meno di dieci giorni, 2500 sms: oltre il 70% per segnalare cani tenuti sui balconi o alla catena. Il rimanente 30% tristemente diviso tra segnalazioni di cani chiusi in gabbia o costretti a una vita di stenti (15%), e veri e propri maltrattamenti da codice penale (15%), sottoposti a immediata denuncia all’autorità giudiziaria.

Il dettaglio delle atrocità? Cani tenuti alla catena troppo corta, abbandonati e senza cibo o acqua per giorni; cani confinati in gabbie o piccoli spazi, al sole e spesso senza libertà di movimento; cani picchiati o sottoposti a sevizie. Di questi sono numerosi i casi di estrema gravità: cani feriti o picchiati, con sistematica ferocia, tutti i giorni; stretti da catene o collari a strozzo o con il collare elettrico vietato dalla legge; cani addestrati con violenza a scopo di combattimento.

Annunci