VOLONTARIATO DA PC

Quando si pensa agli animali da compagnia da ospitare in casa, quelli che vengono in mente in genere sono il cane e il gatto. In realtà, nelle case degli Italiani sono ospitati una varietà di animali: furetti, conigli, piccoli roditori, uccelli, rettili, anfibi e pesci. Sono proprio questi animali da affezione “non convenzionali”, spesso definiti per comodità esotici, di cui si occupa  AAE. Sebbene uno degli scopi principali della AAE sia fornire notizie corrette sulla gestione di questi animali, essendo la loro diffusione un dato di fatto, allo stesso tempo è fortemente contraria alla detenzione nelle case di tante specie non convenzionali o esotiche, alla loro commercializzazione e riproduzione.

Verso questi animali si compiono, infatti, palesi atti di crudeltà che vengono generalmente considerati “normali”, e che mai verrebbero tollerati verso cani e gatti.  Nessuna persona dotata di sensibilità media tollererebbe nei confronti di queste creature maltrattamenti quali lasciarli vivere perennemente rinchiusi in minuscole gabbie, nutrirli con alimenti così inadeguati da causarne malattie e morte, costringerli a lunghi viaggi in condizioni disumane per commercializzarli. Eppure questo genere di soprusi sono totalmente ignorati, o considerati normali, quando si tratta di specie meno convenzionali, che non si immagina possano avere altrettanta sensibilità e capacità di soffrire di cani e gatti. Facciamo alcuni esempi.

Conigli e cavie, e  tanti animali esotici,  soggetti ad uno sfruttamento commerciale inumano. I conigli nani riproduttori  detenuti in minuscole gabbie ed eliminati quando il loro tasso di fecondità diminuisce. Vengono venduti senza informazioni adeguate su gestione, alimentazione, vaccinazioni e cure, come accade in generale per tutte le altre specie di esotici.

I piccoli roditori (come ad esempio i criceti) “da compagnia” passano la vita in gabbia, in condizioni incompatibili con la loro natura?

L’acquirente finale, spesso disinformato, continua a detenere le povere creature in condizioni inadeguate, con una dieta sbagliata, condannandole a un lento declino. È un dato di fatto che la stragrande maggioranza delle malattie che i veterinari riscontrano nei rettili in cattività dipendono da errori di gestione o da maladattamento alla cattività. 

Non subiscono sorte migliore gli uccelli imprigionati nelle gabbie. L’intelligenza e la sensibilità di questi animali è enormemente sottovalutata: basti pensare che un pappagallo cenerino ha l’intelligenza cognitiva ed emotiva di un bambino di due-tre anni.

Si tratti dunque di conigli ,cavie  uccelli, roditori,  (ma non dimentichiamo anche pesci e anfibi), non riteniamoli animali meno sensibili, meno capaci di soffrire, meno degni della nostra compassione di quanto non siano cani e gatti. Non riteniamo normale il maltrattamento costante a cui sono costretti quando sono rinchiusi in spazi angusti, sporchi, sovraffollati, o se sono alimentati in modo scorretto e nocivo. Un ulteriore problema è quello dell’abbandono, quando questi animali diventano troppo ingombranti, troppo impegnativi, quando la novità è sfumata, quando il bambino cambia interessi, quando il terrario è diventato troppo piccolo o quando le spese veterinarie sono troppo alte, o per mille altre ragioni che portano a liberarsi senza scrupoli del povero animale, destinandolo spesso alla morte o alterando l’ecosistema.

Occorre veicolare con forza e immediatezza  le campagne contro l’abbandono e per una corretta informazione anche per animali che non abbaiano o non miagolano, ma che soffrono comunque. È necessario un cambiamento profondo e sentito della mentalità comune, perché la nostra sensibilità arrivi a considerare senza discriminazione ogni creatura senziente come degna di rispetto e compassione. Non accettiamo per nessuna specie animale maltrattamenti che, giustamente, non tollereremmo per un cane o un gatto, e non contribuiamo a perpetuare il problema.Come ogni anno,agli abbandoni esitivi sta seguendo una drammatica congestione per cui moltissimi coniglietti,cavie,criceti sono in gravissime condizioni e per trovare loro una nuova famgilia adottiva,serve l’aiuto semre maggiore di volontari

 

 

Nell’immediato ognuno deve farsi carico di questo dramma,e se TU stai leggendo queste righe,vuol dire che TU puoi già fare qualcosa da casa,dal tuo computer:unisciti ai volontari,aiutali a smistare le emergenze e verificare l’idoneità delle famiglie che si rendono disponibili ad adottare,cerca aiuto per diffondere gli appelli e stimolare ogni aiuto possibile in rete,dal casa,sul pc,anche a distanza,organizza le staffette per portare gli animali presso le nuove famiglie adottive. i volontari sono persone normalissime come TE:hanno un lavoro,una famiglia e tante difficoltà personali che non gli impediscono di  offrire lo stesso aiuto che puoi offrire anche TU.

scrivi  a info@aaeconigli.it;info@aaecavie.it   ADESSO!

 

Dona il 5 per mille ad AAE !!

Basta apporre la tua firma nella casella “Sostegno delle organizzazioni non lucrative…” e indicare unicamente il codice fiscale di AAE Onlus  che è:   C.F.:90008800261

info@aaeconigli.it

AAE Onlus
www.aaeconigli.it
www.aaecavie.it
1 St. Chapter in Europe HRS
www.rabbit.org

*Georgiana Hall, Miami*
*”I am a house rabbit after all, a civilized creature, and do not belong in
the out of doors.” Hershey the Rabbit*
**

La denominazione di “Animali Esotici”, che ha derivazione inglese (exotic animals), comprende tutte le specie animali non autoctone, importate in Italia, nonch i cosiddetti “animali da compagnia non convenzionali”, come ad esempio conigli, cavie, criceti e furetti, sempre pi diffusi nel nostro paese.
Secondo alcuni dati Eurispes del 2004, il coniglio statisticamente il terzo animale da compagnia pi presente nelle case degli italiani. Seguono 1.000.000 di tartarughe d’acqua dolce, 500.000 roditori, 50.000 iguane, 20.000 pappagalli, 10.000 serpenti e circa 500.000 altri animali esotici.

Annunci

CERCASI VOLONTARI PER PORTARE CIBO AI MICI DELLA COLONIA TORINO-CERES (zona Balôn)

DIFFONDETE! AGOSTO E’ IL MESE CRITICO CHI NON

ANDRA’ VIA, CHI AMA GLI ANIMALI, CHI VUOLE DARE UNA

MANO SI FACCIA AVANTI

Carissimi amici,il periodo estivo si sa è poco facile per chi si occupa di animali. Eppure i mici di colonia abituati a ricevere cibo ed essere accuditi non vanno né al mare né in montagna ma hanno bisogno di essere sfamati comunque. Per questo ora ci rivolgiamo a voi. Abbiamo urgentemente bisogno di uno/a o due volontari/e che ci diano una mano per la gestione della colonia felina di via Borgo Dora (ex stazione Torino-Ceres; potete vederli qui https://www.facebook.com/media/set/?set=a.10150113315604181.293256.182547759180&type=3 ) proprio davanti al Sermig, zona Balôn. Si tratterebbe di prendersi un impegno serio e costante nel tempo per un giorno la settimana da concordarsi con le tre volontarie che già se ne stanno occupando. Se vi offriste in più persone il carico di lavoro si suddividerebbe e l’impegno sarebbe minimo (anche se ribadiamo che se ci si prende un impegno è importante farlo seriamente). Se pensate di poterci dare un aiuto soprattutto in previsione delle vacanze estive, periodo in cui siamo sempre in difficoltà a coprire tutti i turni, fatevi avanti! Si tratta di recarsi presso la colonia, mettere cibo e acqua che troverete già lì, lavare le ciotole e tenere puliti i due rifugi ivi presenti.

Se disponibili contattare Rossella 333 4966175 – 333 2270254 o inviare una mail su: volontari@lesfigatte.org (specificando nell’oggetto “colonia stazione”)

Visitate il nostro sito www.lesfigatte.org oppure su Facebook (www.facebook.com) cercare Le Sfigatte (organizzazione no profit e diventa nostro fan) e Twitter


Per donazioni conto corrente bancario intestato a: Associazione Le Sfigatte presso Intesa Sanpaolo
IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815

Torino-Guardate la foto… chi può ci aiuti: ABBIAMO STRANECESSITA’ DI VOLONTARI CHE CI AIUTINO CON GLI STALLI

DIFFONDI ANCHE TU… MA PRIMA DI FARLO LEGGI E CHIEDITI SE PUOI DARCI UN AIUTO!
Quelli che vedete in foto sono solo una minima parte dei gatti per cui cerchiamo una casa…. gatti che sono in gabbia, gatti che hanno lo stallo a tempo determinato OGNI GIORNO e vi garantiamo che non è un’esagerazione, veniamo contattate per gatti trovati per strada, gatti che a breve non avranno più una famiglia… o gattini piccoli da svezzare o appena svezzati ma in strada.
PROBABILMENTE DALL’ESTERNO SI HA LA SENSAZIONE CHE LE SFIGATTE SIA UN’ASSOCIAZIONE CON MOLTISSIMI VOLONTARI, EBBENE SFATIAMO QUESTO MITO, PERCHÉ NON É COSÍ. Gli stallatori non sono molti e spessissimo vengono sovraccaricati sempre gli stessi. La verità è che ci facciamo un mazzo tanto per aiutare quanti più animali possibile ma abbiamo un limite anche noi. E senza l’aiuto di nuove persone disponibili a tenere i gatti in attesa di adozione nella propria casa noi siamo costrette a NEGARE un aiuto che potrebbe salvare una vita.

NON POSSIAMO CONTINUARE A PRENDERE IN CARICO GATTI E CHIUDERLI IN UNA GABBIA SENZA SAPERE QUANDO NE USCIRANNO!  RICORDIAMO CHE DANDO LA VOSTRA DISPONIBILITÀ NON FARETE UN FAVORE ALL’ASSOCIAZIONE MA FARETE LA DIFFERENZA TRA LA VITA E LA MORTE DI TANTI MICI. Non pensate che in qualche modo troveremo una soluzione o che si offrirà qualcun altro perché è meglio avere una persona disponibile in più che una in meno. Stiamo rispondendo negativamente a diverse richieste di aiuto perché se non abbiamo le risorse per occuparcene non possiamo fare i miracoli; se c’è disponibilità a collaborare ne salveremo 100, altrimenti solo 10.

Cosa vuol dire offrirsi per uno stallo?
-Vuol dire mettere a disposizione la propria casa (in realtà si chiede più che altro una stanza)
– vuol dire non doversi occupare dell’adozione (a quello ci pensiamo noi) ma seguire il gatto fin quando non troverà una casa
– vuol dire che per le sue eventuali cure veterinarie e medicine ci pensiamo noi (a voi chiediamo solo di fornire cibo e sabbietta)
– vuol dire dargli cure e attenzioni come se fosse vostro ma essendo consapevoli che si tratta di una cosa temporanea. Emotivamente può essere un po’ pesante ma volete mettere la soddisfazione di poterne aiutare tanti altri?
– vuol dire anche non chiederci quanto durerà lo stallo perchè non possiamo saperlo in anticipo. Magari può durare una settimana o un mese. Il nostro obiettivo è quello di trovare il prima possibile una casa definitiva.
– vuol dire fare un grande gesto d’amore che vada oltre il “VORREI DARE UNA MANO” e posticipare sempre ad un futuro non ben definito aspettando il momento migliore per farlo. Chi può si faccia avanti adesso!

Gli appoggi temporanei li cerchiamo a Torino e prov. (che è la zona dove operiamo).Chi vuole proporsi, chi vuole avere maggiori informazioni scriva a: volontari@lesfigatte.org indicando numero di cell, la zona in cui abita e se ha altri mici in casa e se è più interessato a stalli di gattini o gatti adulti.

Visitate il nostro sito www.lesfigatte.org oppure su Facebook (www.facebook.com) cercare Le Sfigatte (organizzazione no profit e diventa nostro fan) e Twitter


Per donazioni conto corrente bancario intestato a: Associazione Le Sfigatte presso Intesa Sanpaolo
IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815

Torino: una triste notizia.

L’anno 2013 è veramente un anno orribile per le gattare di Torino e dintorni!

Recentemente, è mancata la signora Rosanna, una “gattara” di Settimo Torinese: si occupava di alcune colonie che ora sono rimaste orfane.

Chi può dare un aiuto a questi gatti, per cortesia, CONTATTI DIRETTAMENTE LA SIGNORA BIANCA – CELL. 335 6609684 che sta facendo tutto ciò che può per accudire i mici.
Grazie!
Per cortesia, diffondete a tutti i Vostri contatti.
Speriamo così di trovare qualche persona di buona volontà … .
per: “Lega italiana per la difesa del gatto – onlus” di Torino
Linda Quirico

TORINO: ABBIAMO URGENTE BISOGNO DI NUOVI STALLATORI: Lady & Lord in gabbia dal 27 aprile! Amber in gabbia dal 20 aprile!

DIFFONDETE IL NOSTRO APPELLO… ABBIAMO ANCORA ALTRI GATTI IN GABBIA BISOGNOSI DI UNO STALLO! PER PROPORSI INVIARE UNA MAIL A volontari@lesfigatte.org

VI PREGHIAMO DI LEGGERE TUTTO FINO AL FONDO

(ATTENZIONE: abbiamo riscontrato problemi con le mail inviateci da libero.it o da inwind.it invitiamo pertanto a contattarci se vi è possibile da account di posta differenti. Purtroppo il problema non dipende da noi ma da Libero)

In questo periodo siamo subissate di richieste di aiuto per accogliere gatti abbandonati, gatti di proprietà e cucciolate trovate senza madri (a breve le foto dei gattini pronti per essere adottati), noi tutti volontari siamo strapieni e non possiamo rinchiuderli in gabbia dai veterinari per settimane in attesa di uno stallo o di un’adozione, con grande dispiacere siamo costrette  a lasciarli al loro destino… e questo solo per mancanza di volontari disponibili ad accoglierli, purtroppo… finchè non riusciremo a trovare appoggio temporaneo per i gatti che vi elenchiamo di seguito, chiusi in gabbia da molti giorni negli ambulatori veterinari, non potremo salvarne altri .

Abbiamo bisogno URGENTE di nuovi volontari che accolgano i mici che una volta sterilizzati o curati necessitano di un appoggio temporaneo in attesa di adozione, ne abbiamo molti in gabbia e abbiamo bisogno del vostro aiuto. Ricordiamo che:

  1. non si tratta di adozione definitiva
  2. è sufficiente avere una stanza a disposizione per accoglierli
  3. le eventuali spese veterinarie sono a carico dell’associazione
  4. agli stallatori è richiesto di provvedere all’acquisto di lettiera e cibo (ma se foste impossibilitati forniamo tutto noi)
  5. sarà nostro compito trovare adozione ai gatti in stallo
  6. ricerchiamo stallatori a Torino e provincia.

Ecco alcuni dei mici che aspettano di uscire dalla gabbia:
Lord e Lady, chi vuole ospitarli ? Sono fratello e sorella di 8 mesi circa. Trovati da una ragazza sono stati presi in carico dalla nostra associazione. Sterilizzati e testati FIV-FeLV negativi sono docili ma poco abituati alle coccole, hanno bisogno di relazionarsi con l’uomo. Sono in gabbia da venerdì 26 aprile  Chi si offre di accoglierli? Per proporsi inviare una mail a: volontari@lesfigatte.org (indicare la zona da cui ci scrivete, se avete altri gatti e il vostro numero di telefono)

Chi si offre per Amber? E’ una micia giovane, Fiv e FeLV negativa, buona ma timorosa Necessita di un appoggio temporaneo (si accettano ovviamente anche proposte di adozione). E’ in gabbia da 3 settimane. Per proporsi inviare una mail a: volontari@lesfigatte.org (indicare la zona da cui ci scrivete, se avete altri gatti e il vostro numero di telefono)

A voi volontari “stallatori” diciamo un grazie dal profondo del cuore
Grazie perché quando leggete le nostre richieste di aiuto non pensate” ci penserà qualcun’altro”, perché vi rendete conto che quel qualcun altro siete voi…
Grazie perché siete disponibili a prendervi cura di gatti bisognosi senza sapere quando dovranno restare a casa vostra
Grazie perché avete capito l’importanza fondamentale del vostro compito , ovvero che spesso la salvezza di quel gatto dipende dalla vostra disponibilità , perché se non sappiamo dove metterlo rimarrà in strada o nella situazione a rischio in cui ci è stato segnalato e potrebbe fare una brutta fine

Grazie perché non vi nascondete dietro a scuse del tipo ” ho la casa piccola”,” sto fuori casa troppe ore”,”il mio fidanzato non vuole”, “il mio gatto non sopporta altri gatti”… perché avete capito che volere è potere
Grazie perché, nonostante sappiate che vi affezionerete a quel micio e che avrete un po’ il magone al momento del distacco, da veri amanti degli animali vi rendete
conto che la cosa importante è la sua salvezza e per questo motivo evitate la scelta egoistica di rinunciare a salvarlo per non dover soffrire quando se ne andrà dalla
vostra casa…anche se, sinceramente, non riusciamo a capire perché si dovrebbe soffrire sapendo che che il gatto andrà finalmente nella sua nuova famiglia amato
e coccolato e che questo è potuto accadere solo grazie a voi. Tristezza? No, il sentimento giusto è soddisfazione, gratificazione.
Grazie da tutti noi ma soprattutto da parte dei mici che contribuirete a salvare.


Visitate il nostro sito www.lesfigatte.org oppure su Facebook (www.facebook.com) cercare Le Sfigatte (organizzazione no profit e diventa nostro fan) e Twitter

Per donazioni conto corrente bancario intestato a: Associazione Le Sfigatte presso Intesa Sanpaolo
IBAN: IT 09 I 03069 09217 10000 0032815

SPAGNA: URGENTISSIMO, ABBIAMO BISOGNO DI AIUTO PER DIFFONDERE GLI APPELLI

Link da condividere su facebook twitter google+ e sui blog:

Ciao a tutti.
Cerchiamo volontari disposti a pubblicare i nostri appelli su gruppi facebook, forum e siti.
Abbiamo davvero bisogno della massima condivisione per poter far adottare i cani e gatti.
Chi potesse dare una mano mandi per favore una mail a: confidointespagna@gmail.com
Grazie in anticipo a chiunque potrà e vorrà aiutarci